L’acne è il problema di tanti adolescenti, anche se in alcuni casi può colpire anche in età adulta. È una patologia nota per la classica presenza di lesioni infiammatorie del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa, che danno origine a ciò che viene comunemente chiamato brufolo o foruncolo (papule, pustole, noduli). Si presenta anche con lesioni non infiammatorie, come i comedoni (punti neri e punti bianchi). L’acne è una patologia in realtà più complessa rispetto a quello che pensiamo. Esistono diverse classificazioni in relazione alla gravità del quadro clinico. Non è presente solo sul viso, ma anche sul torace e nelle zone tra le scapole. A causa dei disagi fisici e psicologici della malattia, è fondamentale rivolgersi al medico specialista in dermatologia subito dopo la comparsa dei primi sintomi. Di solito si guarisce definitivamente tra i 25-28 anni, ma esiste un’acne tardiva che va oltre i 30.
La pelle acneica necessita di attenzioni quotidiane specifiche, per aiutare a purificare e a normalizzare l’eccesso di sebo che va ad ostruire i follicoli piliferi. Per questo, oltre all’indicazione di seguire sempre delle abitudini per uno stile di vita sano, iniziando dall’alimentazione, ed evitare l’accumulo di sostanze occlusive sulla pelle, si può aiutare a contrastare l’acne con prodotti formulati specificamente per le pelli a tendenza acneica: dalla detersione, che deve essere delicata e ad azione sebo-normalizzante, al peeling che aiuta a contrastare l’ipercheratinizzazione; dall’idratazione giornaliera con un’attività sebo normalizzante e opacizzante, al prodotto specifico per aiutare a contrastare le imperfezioni.

Filtra per categoria